WINTER TRAIL

Roadbook e consigli utili

Partendo da Piazza Verdi, nel centro storico di Borgo Val di Taro a 410 mslm, si attraversa tutto il paese lungo Via Nazionale per poi imboccare la discesa in direzione Caffaraccia. Superato il ponte sul torrente Varacola si svolta a sinistra verso località Cavanne e si abbandona il primo tratto asfalto (circa 1 Km).

Da questo punto inizia la prima impegnativa salita che lungo il crinale del Monte Barzana ci porterà a quota 750 mslm. La salita inizia con alcuni tratti di scale fra l’abitato per poi proseguire con un single track nel bosco. Il primo tratto del sentiero è particolarmente ripido e si consiglia quindi un approccio consono alla pendenza così da non bruciare subito tutte le energie e godere il più possibile degli scorci panoramici che la valle presenta. Dopo di che il percorso spiana leggermente per poi scendere lungo una carraia che troverete alla vostra destra, qui siamo al quarto km. Come appena detto si scende in direzione Selvola/Trapogna e poco prima di giungere all’abitato di Trapogna si imbocca al quinto km, in salita, sulla sinistra il sentiero segnato CAI proprio quando la carraia principale si trasforma in una strada cementata.

Seguendo il sentiero si sale lungo i prati da cui si gode una fantastica vista sull’abitato di San Pietro, sulla chiesa di San Cristoforo e sul Monte Molinatico. Al termine del tratto nei prati si entra nella località Pozzo, dove sotto un antico lavatoio, troverete il primo punto di ristoro. A questo punto siamo al 6 km.

Il percorso prosegue salendo sulla sinistra verso l’Agriturismo “Paradiso dei Gatti”, che si costeggia per poi rientrare nel bosco. Qui al primo incrocio si tiene la mulattiera che scende a destra e si prosegue lungo questa antica via, che poi si restringe sino a trasformarsi in un sentiero, sul crinale verso Costa del Lupo. Al termine della salita ci troviamo nel punto più alto del percorso a quota 1000 mslm dopo 8 Km dalla partenza.

Quindi si attraversa il crinale e si scende nel versante opposto a quello percorso in salita, da questo punto in poi avrete grandi panorami aperti sulla Val Taro e sull’Alta Val Gotra. Breve tratto in discesa, circa 1 km, su una carraia molto corribile ma con fondo scivoloso per poi giungere alla località Le Piane.

Si prosegue lungo la carraia in leggera salita fino a tornare sul crinale, dove si rimane per un tratto in leggera discesa di circa 1km, breve tratto in salita e per poi iniziare la novità dell'edizione 2019, primo tratto in discesa impegnativa verso località Marzocco, raggiunto il piccolo abitato si prosegue sul versate a sinistra con una spendida vista sul paese per poi incrociare il sentiero CAI che ci porterà fino al piazzale di fronte alla Chiesa di Brunelli, a questo punto siamo al 14 Km, secondo ristoro e cancello orario fissato a due ore dalla partenza.

Ancora 500 metri di discesa, con attraversamento della strada provinciale (sarà ben presidiato ma è bene prestare la massima attenzione), prima del guado del fiume Varacola, in questo punto siamo scesi a 480 mslm.

Inizia ora il tratto di salita finale, di circa 2 km, che ci riporterà a quota 730 mslm. La salita in direzione Le Lame è in un primo tratto asfaltato che poi si abbandona al 15,5 Km con un incrocio sulla sinistra che ci riporterà nel bosco.  Completata la salita, ci troviamo sopra la frazione di Monticelli con un bel tratto sul crinale da cui si può godere uno spettacolare panorama verso il Monte Pelpi e l’Oasi dei Ghirardi.

Ultimo ristoro al 18 Km e poi discesa molto veloce verso lo arrivo. Nel tratto in discesa si attraverserà la frazione di Monticelli, puntando verso i “Pratoni” della località San Paolo per poi finire con il tratto asfaltato per il rientro in paese verso il centro storico.

IN SINTESI
  • 1° Km in uscita dal paese si segue mezzo organizzazione
  • Al 2° Km tratto in salita di circa 400 metri decisamente impegnativo
  • Al fra il 4° e il 5° guadi con possibili tratti ghiacciati - fare attenzione
  • Al 6° Km primo ristoro
  • Al 12° Km discesa sconnessa - fare attenzione
  • Al 14° Km secondo ristoro
  • Al Km 14.2 attraversamento strada provinciale - fare attenzione
  • Al Km 14.8 guardo del fiume Varacola - fare attenzione
  • Al 18° Km terzo ristoro
  • Da Km 19.5 si torna in paese e occorre prestare attenzione agli attraversamenti.